24/26 Novembre BLACK FRIDAY! Sconto 20% su tutti i prodotti!

Blog >

Modalità di conservazione del caffè macinato per un gusto straordinario

Sotto il sole ardente, tra le ombre delle fronde verdi, la straordinaria pianta di caffè si sviluppa lentamente, chiedendo tempo, cura e attenzione. Le mani sapienti dei coltivatori ne raccolgono con amore i frutti rossi maturi, che riempiranno ampi sacchi di juta, i quali, destinati ad affrontare lunghi viaggi, custodiscono la promessa di una favolosa tazzina di caffè: sia esso caffè macinato, in grani o in cialde e capsule. 

Dopo averlo acquistato, in quantità ridotta o industriale per gli amanti della bevanda, ti sei mai chiesto qual è la metodologia migliore per la conservazione del caffè macinato?


Ma cos’è il caffè macinato?

Si tratta di una forma di caffè che è stato appunto macinato in piccole particelle, solitamente poco prima del suo impiego. I chicchi vengono rotti in granuli più piccoli, aumentando così la superficie esposta del caffè all’acqua durante l’infusione, una pratica che consente una migliore estrazione dei sapori e degli oli del caffè.

Il caffè macinato è molto popolare per vari aspetti:

  • Praticità 
  • Personalizzazione
  • Controllo della quantità
  • Varietà di origine
  • Freschezza

Come anticipato, il caffè macinato appena prima dell’uso ha un sapore più fresco e aromatico, poiché i composti volatili che contribuiscono al sapore si disperdono più rapidamente dopo la macinatura.

Ma come conservare il caffè macinato correttamente al fine di preservarne il gusto autentico?

Le minacce per la corretta conservazione del caffè macinato

La conservazione del caffè macinato è fondamentale per garantire che, ogni volta che prepari il caffè con la moka, tu possa goderti una vera delizia per il palato.

Il primo obiettivo per una corretta conservazione del caffè macinato è quello di evitarne l’ossidazione, tenendolo lontano da: 

  • Luce
  • Umidità 
  • Aria

L’esposizione alla luce è uno dei principali nemici della conservazione del caffè macinato. La luce, in particolare quella solare, può anticipare l’invecchiamento dei composti presenti nel caffè, rendendo il sapore meno fresco. Per evitare questo problema consigliamo di conservare il caffè macinato in un luogo buio.

Un’altra minaccia per la conservazione del caffè macinato è rappresentata dall’umidità. L’acqua può causare la dissoluzione di oli e aromi essenziali nel caffè, portando a una perdita di sapore. Per questo va assolutamente evitata la conservazione del caffè in luoghi umidi, come per esempio vicino al lavandino in cucina.

L’ossidazione causata dall’aria, è poi un altro fattore da considerare nella conservazione del caffè macinato. L’ossigeno può reagire con i composti del caffè macinato, causando il deterioramento del sapore. Per questo è consigliabile utilizzare contenitori con chiusura ermetica o sottovuoto per ridurre l’esposizione all’aria. 

Contenitori adeguati per la conservazione del caffè macinato

Per garantire una corretta conservazione del caffè macinato è opportuno usare dei sacchetti con la chiusura ermetica. Una scelta pratica ed economica, disponibile in diverse dimensioni adatte ad ogni bisogno ed esigenza

Un’altra soluzione per conservare il caffè macinato sono i barattoli di vetro, una scelta elegante e pratica, anch’essa come i sacchetti, acquistabile in diverse grandezze. Tuttavia è importante, come abbiamo già detto, riporli sempre in un luogo buio e asciutto.

Infine, un’altra soluzione può essere rappresentata dai contenitori sottovuoto: rimuovono l’aria e creano un ambiente sigillato che protegge il caffè macinato dall’ossidazione. Anche se possono essere costosi, i contenitori sottovuoto, rappresentano un investimento valido per gli amanti del caffè, che desiderano mantenere la freschezza a lungo termine.

E la temperatura ideale per conservare il caffè macinato?

Al di là del contenitore che sceglierai di utilizzare, dovrai comunque sempre considerare la temperatura. Infatti, la temperatura è un elemento critico nella conservazione del caffè macinato, che è consigliato mantenere in un luogo fresco intorno ai 10-25 gradi Celsius.

È importante evitare gli sbalzi di temperatura, che possono causare condensa all’interno del contenitore, favorendo l’antipatica e pericolosa formazione di muffe.

La conservazione del caffè macinato è fondamentale per preservarne il sapore e l’aroma. Evita l’ossidazione tenendo il caffè lontano da luce, umidità e aria, utilizza contenitori adatti come sacchetti con chiusura ermetica, barattoli di vetro o contenitori sottovuoto, mantieni una temperatura adeguata e costante. 

Scegli un luogo di conservazione appropriato e consuma la tua tazzina di caffè con gusto, e perché no, prova a cimentarti nel riciclo dei fondi caffè!

Conservazione del caffè macinato

Ti potrebbero interessare: